16 dicembre 2015: Sciopero dei Medici e degli Odontoiatri

FNOMCeO1

COMUNICATO STAMPA FNOMCeO

La FNOMCeO è vicina ai Medici e agli Odontoiatri che aderiscono allo sciopero del 16 Dicembre.

È quanto è stato affermato in occasione del Consiglio Nazionale che, l’11 e 12 dicembre scorsi, ha visto riuniti a Roma i presidenti degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri d’Italia.

 “Gli Stati Generali dei Medici e degli Odontoiatri del 21 Ottobre e la Manifestazione del 28 Novembre non hanno sortito alcuna risposta da parte delle Istituzioni” ha infatti constatato la presidente della Federazione, Roberta Chersevani.

La FNOMCeO stigmatizza dunque che l’organo politico abbia costretto i medici a questo passo, che è sempre difficile e doloroso.

“I medici scioperano per e non contro le persone – ha continuato Chersevani -. L’obiettivo è quello di sottolineare il concreto rischio che nei prossimi anni, in assenza di un progetto di respiro nazionale sulla sanità, sia vanificato il diritto costituzionale alla tutela della salute”.

 Il Consiglio Nazionale della FNOMCeO ha ritenuto poi di proporre alcuni emendamenti al Testo Unificato sulla Responsabilità Professionale, e li ha fatti pervenire al relatore, On. Federico Gelli.

Sono state inoltre approvate due mozioni. La prima perora l’inserimento, sempre nel Testo Unificato sulla Responsabilità Professionale, della previsione che il medico psichiatra non sia responsabile, in sede penale, degli atti penalmente rilevanti compiuti dal suo paziente. La seconda richiede – e ciò per scongiurare il ripetersi di vicende simili al caso Stamina – che l’assegnazione di fondi pubblici alla ricerca scientifica debba sempre avvenire attraverso bandi e concorsi pubblici, che individuino i migliori tra tutti i progetti presentati.