La commistione delle mansioni, che tra l’altro determina la commistione delle risorse, e’ realizzabile solo se il decreto attuativo che ci riguarda trasferira’ all’INPS, per il futuro,  la gestione diretta del reclutamento  del personale medico addetto.

In tal caso il decreto attuativo dovra’ provvedere  a chiudere definitivamente il ciclo trentennale trasformando le liste bloccate in liste ad esaurimento con conferimento di incarichi a tempo  indeterminato verosimilmente ad ore per un numero imprecisato di ore (20 se si considerano le attuali fasce di reperibilità) e con trattamento economico verosimilmente simile a quello previsto in atto per i medici esterni.

Il decreto attuativo potra’ prevedere il  diritto dei medici di lista a partecipare a futuri bandi per il completamento orario con acquisizione di ulteriori ore a tempo determinato ma non potra’ imporre priorita’ per tale completamento orario.

In pratica, finisce un’era che era stata caratterizzata, in continuita’ con l’art. 5 dello Statuto dei Lavoratori, da una certa autonomia della figura del medico di controllo e da una autonomia contrattuale dello stesso medico di controllo.

Finirebbe la certezza, che dovrebbe essere irrinunciabile, della terzieta’ del medico fiscale.

L’indipendenza della figura del medico di controllo, e quindi del contratto che regolamenta la nostra attivita’, dovrebbe essere la nostra priorita’ in continuita’ con il passato, qualsiasi sia la forma contrattuale che verra’, e la politica avrebbe l’obbligo di  farsi garante di cio’.

Lettera firmata

Comments are closed.

L'amministratore della rivista "La Medicina Fiscale"

Medici fiscali, Vargiu: “Polo Unico di controllo per garantire i diritti dei lavoratori in malattia”

  “Per garantire il diritto di malattia di tutti i lavoratori occorre evitare ogni abuso di assenze e certificazioni. Confondere […]

Un accordo alto

Giovedì scorso, 20 marzo, a Roma presso la sede INPS di Via Ciro il Grande, su invito della Dirigenza dell’Ente, […]

Lettera Aperta del Segretario Nazionale FIMMG Giacomo Milillo

Lettera aperta al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e a tutti i Parlamentari.   Egregio Ministro Poletti, Onorevoli […]

INVITO UFFICIALE

A seguito dei nuovi recenti sviluppi, dell’invito da parte dell’INPS all’incontro del 20 marzo e al successivo incontro  che si […]

on. Teresa Bellanova, nuovo sottosegretario al Lavoro

teresa

  Teresa Bellanova   è nata a Ceglie Messapica, Brindisi, il 17 agosto 1958. E’ sposata con Abdellah El Motassime.   Comincia […]

La nostra lettera all’ on. Vargiu

Gentile Presidente Vargiu analizzando quanto rappresentato dall’INPS nell’audizione del 26 febbraio 2014, vorremmo sottoporre alla sua attenzione alcuni punti sui […]

Giulia Grillo, il nuovo ministro della Salute

giulia grillo

Giulia Grillo è nata a Catania il 30 maggio 1975. Si laurea in Medicina e Chirurgia nel 1999 e si […]

Lo stato dell’arte dei lavori per l’ACN dei medici fiscali

privacy

Dopo che lo scorso 9 maggio si è tenuta la seduta plenaria tra le sigle sindacali e associative (ANMEFI, ANMI-Femepa, […]

Giulia Bongiorno, il nuovo ministro della PA

bongiorno

Giulia Bongiorno è nata a Palermo il 22 marzo 1966. Studi classici, laurea in Giurisprudenza, si è iscritta all’Ordine degli […]

Risoluzione del Parlamento europeo contro la precarietà

parlamento europeo

P8_TA-PROV(2018)0242 TESTI APPROVATI Edizione provvisoria Risposta alle petizioni riguardanti la lotta alla precarietà e all’abuso dei contratti a tempo determinato […]

Grazie

Grazie_

Nel giorno del passaggio di consegne, la redazione de lamedicinafiscale.it sente di ringraziare il governo Gentiloni per aver portato a […]

Nasce il nuovo governo

conte

Alla vigilia della Festa della Repubblica, ad 89 giorni dalle politiche del 4 marzo, nasce il governo M5S-Lega. Giuseppe Conte, 53 […]