Autonomie Locali – parte 5

Il terzo comparto della Pubblica Amministrazione come numero di dipendenti è quello delle Regioni e delle Autonomie locali che, unitamente a quello delle Regioni a Statuto Speciale, nel 2013  contava circa 580.000 addetti. Nello stesso anno questo comparto ha collezionato circa 5.300.000 giornate di assenza per malattia sui circa 30.000.000 complessivi.

Il personale delle Autonomie Locali era suddiviso nelle seguenti macrocategorie:

A5-1Composizione Autonomie locali

Nella voce “Altri Enti” erano ricomprese tutta una serie di Istituti di minore consistenza numerica, come si può evincere dal grafico seguente:

A5-2 Composizione altri Enti

Relativamente alla distribuzione territoriale, oltre ai 65 dipendenti operanti all’estero, il personale era così distribuito (il personale delle Province Autonome di Trento e Bolzano è  stato incluso nella Regione Trentino Alto Adige):

 

A5-3 Dipendenti Autonomie Locali per Regione

 

 

Riguardo al sesso, il personale degli Enti maggiormente rappresentati, aveva la seguente ripartizione:

 

A5-4 Autonomie ripartizione per macrocategorie e sesso.

 

Le tipologie di Ente maggiormente rappresentate erano quelli dei Comuni, delle Province e delle Regioni, sempre con una certa predominanza numerica delle donne sugli uomini.

Passando all’analisi  della media di giorni di assenza, si è ottenuto il seguente risultato:

A5-5 Giorni medi di malattia Autonomie Locali

Scendendo nel dettaglio degli “Altri Enti” la media dei giorni di assenza era così ripartita:

 

A5-6 Media giorni di malattia Altri Enti

In questo caso c’è da tener presente che alcune medie possono essere falsate dal basso numero di addetti in taluni Enti.

Entrando invece nel dettaglio dei giorni medi di assenza, divisi per sesso, del personale degli Enti maggiormente rappresentati, iniziamo dalle Regioni. Abbiamo suddiviso le stesse in regioni a Statuto ordinario:

A5-7 media giorni di malattia Regioni a Statuto Ordinario

E Regioni a  Statuto Speciale:

A5-8 Media giorni di malattia personale Regioni a Statuto Speciale

 Riguardo al personale delle Province invece, nelle mappe statiche che seguono è possibile valutare l’entità delle assenze medie dalla graduazione del colore,  a partire da un quadro generale che tiene conto delle medie di ambedue i sessi

A5-9 Media gg complessivi

Per scendere poi nel dettaglio delle medie dei giorni di assenza rispettivamente per gli uomini 

 

A5-10 Media gg uomini

 

e per le donne:

 

A5-11 Media gg donne

 

Per quanto concerne le assenze del personale dei Comuni, abbiamo incentrato la nostra attenzione su quelli che avessero un numero minimo di dipendenti pari a 100 per escludere la possibilità che il comportamento di pochi dipendenti potesse incidere sensibilmente sui dati medi dell’intero personale. Purtroppo, pur ottemperando quasi tutti i comuni a quanto previsto dal decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 che ha riordinato gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni e tra queste informazioni anche quelle relative alle assenze del personale, nella maggior parte dei casi, dai dati pubblicati secondo lo schema fornito dal Ministero, non è possibile distinguere le assenze per malattia dalle assenze per altri motivi. Nel contempo i dati pubblicati dalla Ragioneria Generale dello Stato appaiono in taluni casi imprecisi ove si scenda al dettaglio del personale Comuni. Quindi preferiamo rimandare ad altra occasione la pubblicazione di tali dati non senza però segnalare il caso del personale del Comune di Pisticci in provincia di Matera che da dati consolidati e riscontrati è risultato avere, sempre tra i comuni con oltre 100 dipendenti ( nel caso specifico 105 di cui 83 uomini e 22 donne) una media di giorni di assenza nel 2013 pari rispettivamente a 1,69 e 0,55.

Passando ora ad esaminare nel dettaglio le assenze per tipologia di personale,  nelle Regioni a Statuto Ordinario abbiamo avuto i seguenti risultati:

A5-12 Media giorni di malattia personale Regioni a Statuto Ordinario per qualifica

In quelle a Statuto Speciale:

 

A5-13 Media giorni di malattia personale Regione a Statuto Speciale per qualifica

 

Tra il personale delle Province si è avuta questa distribuzione in base alla qualifica ed al sesso:

 

A5-14 Media giorni di malattia personale Province per qualifica

 

mentre nei Comuni questi sono stati i dati:

 

A5-15 Media giorni di malattia personale Comuni per qualifica

 

Analogamente a quanto fatto per i comparti della Scuola e del SSN, anche per le Autonomie Locali abbiamo rapportato l’andamento del numero dei giorni di assenza per malattia nel periodo che va dal 2006 al 2013, con i vari interventi normativi assunti tra il 2008 ed il 2010 per contrastare il fenomeno dell’assenteismo Per la cui descrizione di tali interventi normativi rimandiamo alla sezione dedicata al comparto della Scuola. Il risultato è stato il seguente:

 

A5-16 ndamento assenze 2006 2013 Autonomie Locali

 

 Ed infine quanto avvenuto nel 2013, relativamente alle assenze per malattia, nel Comune di Locri. Come qualcuno sicuramente ricorderà, nell’agosto dello scorso anno il Sindaco di questa cittadina della Calabria Dott. Giovanni Calabrese, scrisse una lettera a Gesù Cristo perché lo aiutasse a liberarsi dell’assenteismo. Abbiamo quindi approfondito lo studio delle assenze per malattia tra il personale di questo comune e lo abbiamo confrontato con quelle di altri comuni divisi tra Nord, Centro e Sud, omogenei quanto a numero di dipendenti (compresi tra 120 e 130) e rapporto tra uomini e donne. I risultati sono riportati nel grafico che segue:

A5-17 Confronto media giorni di assenza personale comune di Locri con altri comuni

I dati, anche se solo relativi alla assenze per malattia,  confermano che le lamentele del Sindaco della cittadina erano giustificate: il Comune di Locri risulta infatti tra quelli con il numero di giorni medi di malattia più alto d’Italia, almeno nei comuni con più di 100 dipendenti.

continua……

Federica Ferraroni

Silvio Trabalza

© Riproduzione riservata