Commissione Affari Costituzionali: la seduta con gli interventi sulla 393

Legislatura 17ª – 1ª Commissione permanente – Resoconto sommario n. 481 del 03/05/2017

IN SEDE CONSULTIVA SU ATTI DEL GOVERNO

Schema di decreto legislativo recante modifiche e integrazioni al testo unico del pubblico impiego, di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (n. 393)

(Parere alla Ministra per i rapporti con il Parlamento, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a), 2, lettere b), c), d) ed e), e  4, e 17, comma 1, lettere a), c), e), f), g), h), l), m), n), o), q), s) e z), della legge 7 agosto 2015, n. 124. Seguito e conclusione dell’esame. Parere favorevole con condizioni e osservazioni)

Prosegue l’esame, sospeso nella seduta del 28 marzo.

Il relatore PAGLIARI (PD) illustra una proposta di parere favorevole con condizioni e osservazioni, pubblicata in allegato.

Il senatore CALDEROLI (LN-Aut) si sofferma sulle raccomandazioni inserite nella parte finale della proposta di parere, in particolare laddove si sottolinea l’esigenza di evidenziare le questioni emerse nel corso delle audizioni e dell’attività istruttoria, con riguardo ai temi che dovranno essere affrontati e risolti in chiave di equilibrio equitativo tra le varie categorie. In proposito, invita il relatore a sopprimere l’inciso “nell’attività di riordino della complessiva disciplina dell’impiego alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni”.

Il relatore PAGLIARI (PD) accoglie la proposta del senatore Calderoli e riformula il parere nei termini da lui indicati.

La senatrice LO MORO (Art.1-MDP), dopo aver ringraziato il relatore Pagliari per l’accurato lavoro svolto, si sofferma in particolare sul rilievo, inserito nella proposta di parere come condizione, con cui si chiede al Governo di provvedere a un’armonizzazione della normativa vigente in materia di vittime del terrorismo, della criminalità organizzata e del dovere, al fine di chiarire l’ambito di configurazione delle diverse fattispecie. Appare fortemente condivisibile, a suo avviso,  la scelta di porre attenzione su aspetti così sensibili, che coinvolgono i diritti e le legittime aspettative di numerosi cittadini.

In secondo luogo, valuta positivamente l’attenzione posta sul tema della disabilità, con particolare riguardo alla esigenza di introdurre normative di favore per avviare politiche attive a vantaggio dei soggetti deboli.

Manifesta il proprio apprezzamento anche per le osservazioni, inserite nella proposta di parere, riguardanti i procedimenti disciplinari. In particolare, segnala il rilevo con il quale si chiede la garanzia di tempi certi per la conclusione dei procedimenti.

Infine, segnala l’osservazione riferita all’articolo 18, che reca una nuova disciplina dei controlli sulle assenze dal servizio per malattia, con la creazione di un polo unico per le visite fiscali e l’attribuzione all’INPS delle relative competenze. In proposito, ritiene che i rilievi proposti, con particolare riguardo all’esigenza di introdurre un regime transitorio per assicurare piena efficienza e operatività al sistema, pur se formulati solo come osservazioni, sono meritevoli della massima considerazione. In particolare, occorre, a suo avviso, assicurare che le norme transitorie definiscano lo status dei medici fiscali che hanno svolto, fino ad oggi, le attività di controllo.

            Accertata la presenza del prescritto numero di senatori, la Commissione approva la proposta di parere favorevole con condizioni e osservazioni, come da ultimo modificata dal relatore, pubblicata in allegato.

La seduta termina alle ore 14,15.