Convegno su Formazione e Medicina Fiscale

Siamo onorati di annunciare un Convegno su Formazione e Medicina Fiscale.

Per la prima volta un congresso sulla Medicina Fiscale, organizzato dall’Ordine dei Medici di Parma, voluto e realizzato in collaborazione con la Presidenza FNOMCeO e, dopo il congresso, ci sarà un incontro (organizzato dalla rivista e in un’altra location)  aperto a tutti i colleghi per continuare il confronto: tutti devono ritenersi invitati.

Un atto decisamente molto significato in un momento particolarmente importante per il futuro della Medicina Fiscale stessa, oggetto di una importante riforma , all’interno del pacchetto della più ampia riforma della Pubblica Amministrazione, giunta alla fase finale dei decreti attuativi, presso il Ministero della Funzione Pubblica.

Questo il comunicato del Presidente dell’Ordine dei Medici di Parma, Pierantonio Muzzetto, che potete trovare sul sito dell’Ordine.

FNOMCeO1

Il giorno 6 novembre si svolgerà il convegno “Il cambiamento in sanità tra  formazione, responsabilità, nuovi modelli organizzativi e  medicina fiscale – La questione professionale fra spending review e sostenibilità del sistema”, realizzato in collaborazione con la Presidenza Fnomceo e che si svolgerà alla presenza di tutto il Comitato Centrale nazionale.

La giornata è articolata in due sessioni distinte, con tematiche differenti e con diverso parterre di relatori. Si toccheranno i grandi temi della formazione e delle competenze e quelli della Medicina Fiscale e dell’autodichiarazione di malattia.

Data l’importanza delle tematiche, interverranno il Sottosegretario MIUR On. Davide Faraone, la Presidente XII Commissione del Senato Sen. Emilia Grazia De Biasi e il Sen. Giorgio Pagliari, oltre altri illustri relatori che tratteranno gli argomenti in questione sotto l’aspetto bioetico, professionale, giornalistico, giuridico e universitario. Attesi anche esperti nell’ambito federativo che da anni si occupano di certificazione, alla luce della costituzione del Polo Unico di gestione e controllo delle assenze per malattia, introdotta con la riforma della Pubblica Amministrazione, di cui è stato relatore il Senatore Pagliari, nostro concittadino.

Il convegno è articolato in due sessioni distinte, con tematiche differenti e con diverso parterre di relatori.

8.45 INIZIO DEI LAVORI E SALUTO AUTORITA’

9.30 LETTURA La formazione come volano dello sviluppo culturale, sociale ed economico del Paese. Ovvero innovare unendo tradizione culturale a ricerca in un Paese ricco di qualitàDavide Faraone

I SESSIONE: DALLA FORMAZIONE ALLA RESPONSABILITÀ DI FRONTE ALLE COMPETENZE

PROFESSIONALI DIVERSIFICATE

10.00 LETTURA INTRODUTTIVA Per una nuova scala etica di valori nelle professioni: ripensamento e rinegoziazione dei rispettivi ambiti di competenza. Maurizio Benato

MODERATORI: Roberta Chersevani – Pierantonio Muzzetto

Cursi studiorum specifici in ambito medico e sanitario quale garanzia della funzionalità del sistema. Roberto Polillo

La collaborazione efficace in un percorso di cura condiviso tra autonomie e responsabilità di scala. Vi è necessità di una riforma quater? Cesare Fassari

Etica ed organizzazione in Sanità: un riferimento ai problemi multi-professionali e multiculturali. Dario Sacchini

Implicazioni in termini di responsabilità professionale in relazione alla specifica formazione universitaria e alle relative competenze acquisite. Daniele Rodriguez

L’efficacia delle cure per la stabilità del SSN in relazione alle pertinenze, competenze, ruoli e specifiche responsabilità. Franco Vimercati

L’omogeneità dei piani di studio del medico: esigenza formativa reale. Gian Paolo Ceda

12.30 DISCUSSIONE

13.15 LUNCH

15.00 LETTURA La salvaguardia della salute è un diritto per la collettività e un dovere per chi la governa: la riforma della PA e il grande tema della Medicina Fiscale. La sinergia fra medicina e politica. Emilia Grazia De Biasi

II SESSIONE: LE NOVELLE LEGISLATIVE RIGUARDANTILA P.A.: LA MEDICINA FISCALE

15.30 IL MEDICO E IL CONTROLLO DELLA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA: LUCI, OMBRE,

PROSPETTIVE E SOLUZIONI.

MODERATORI: Maurizio Scassola – Pierantonio Muzzetto

Il valore del Polo Unico nel disposto di legge sulla PA: il ruolo della Medicina Fiscale uniformata nel SSN in ambito privato e pubblico. Giorgio Pagliari

La regolamentazione INPS dei controlli delle certificazioni di malattia e il ruolo della Medicina Fiscale. Andamento del fenomeno. Federica Ferraroni

Il nuovo ruolo del medico fiscale di fronte alle molteplici attività proposte. Quale lo sviluppo professionale: nasce un nuovo medico competente? Gianluigi Spata

L’Auto-attestazione di malattia: un argomento in chiaro- scuro. Guido Marinoni

DISCUSSIONE

17.45 CONCLUSIONI Roberta Chersevani Presidente Fnomceo

L’obiettivo del Convegno è riflettere sugli argomenti oggi ritenuti d’attualità e scottanti, aprendo un fronte di ragionamento che sia funzionale a porre le basi per un confronto con il mondo parlamentare e governativo.

Si toccano i grandi temi della formazione e delle competenze e quelli della Medicina Fiscale e dell’autodichiarazione di malattia. I primi visti e inseriti in una nuova flow chart delle responsabilità, che prevede lo start nella formazione, volano di competenza e di specifiche responsabilità.

Si valutano aspetti etici, professionali, giornalistici, giuridici e universitari: dalla parte del medico e del cittadino. Vale la domanda: sarà da ripensare una riforma della riforma? Una riforma quater della sanità?

I secondi partono dalla scelta del legislatore della certificazione di malattia attraverso la costituzione del Polo Unico, dando all’INPS la funzione di gestione e controllo delle assenze per malattia, quale deterrente e fonte di risparmio per il settore pubblico e privato..

Toccati soprattutto gli aspetti della politica e del confronto sui temi.

 Il Presidente dell’Ordine dei Medici di Parma

Pierantonio Muzzetto

congressoparma