I tagli selettivi alle pensioni d’oro

Con il preventivo assenso del Ministero del Lavoro, la circolare INPS n. 62 dello scorso 7 maggio interviene sul taglio delle “pensioni d’oro” deciso nella legge di bilancio, che puntava a ridurre dal 15 al 40% gli assegni superiori ai 100 mila euro lordi all’anno.

Con questa circolare attuativa, vengono esonerati dal taglio alcune tipologie di pensioni come quelle di invalidità, quelle di reversibilità e quelle frutto di cumulo, ottenute, cioè, come sommatoria di contributi versati in gestione diverse come chi ha cumulato  contributi sia da dipendente privato che da dipendente pubblico o chi ha costruito la propria pensione con metodo contributivo con una cassa separata dall’Inps.

Ecco la circolare 62/2019 in versione integrale.

Circolare numero 62 del 07-05-2019