Il Ministro Marianna Madia

Ecco il profilo del ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, come pubblicato sul sito del ministro stesso

 

 

Sono nata nel 1980. Mi sono laureata nel 2004 con lode alla facoltà di scienze politiche (indirizzo politico-economico) all’Università degli studi di Roma La Sapienza  con una tesi sulla teoria economica del mercato del lavoro tra regolazione e sindacato. Ho continuato gli studi in economia all’Imt di Lucca. Nel 2008 sono diventata dottore di ricerca con una tesi in economia del lavoro. Dal 2004 collaboro con l’Arel, Agenzia di ricerca e legislazione fondata da Nino Andreatta, e dal giugno 2012 sono anche membro del comitato direttivo. Dal 2011 faccio parte del comitato di redazione della rivista Italianieuropei.

Ho curato il volume Un welfare anziano. Invecchiamento della popolazione o ringiovanimento sociale?(Arel -Il Mulino, 2007). Negli ultimi anni ho pubblicato diversi articoli sul quadrimestrale Arel la rivista dedicati a temi economici e politici, in particolare alle questioni del lavoro. Tra i più recenti: Tra governo e Parlamento, le zone grigie della Finanziaria (II-2008); I precari l’anello debole (I-2009); Da Tangentopoli ai nostri giorni. Ecco il tempo del disamore (II-2009); Il rischio dello Tsunami d’argento tra lo squilibrio demografico e la vista corta della politica (I-2010); Un Paese unfit per le nuove generazioni (II-2010); Generazioni e culture a confronto: come si può essere donne? Intervista a Luciana Castellina e Giorgia Meloni (I-2011 con Daniel Pommier Vincelli); Fin qui tutto bene: la storia vera delle pensioni (II-2011) ; Il tempo rimosso: l’orizzonte dei contratti temporanei (I-2012); Il welfare, quel patto che dovrebbe essere equo (II-2012); Generation jobless, un dramma non soltanto italiano (I-2013); Roma divisa ha bisogno di politica (II-2013).

Ho fatto parte della segreteria tecnica del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio durante il governo Prodi 2006/2008. Per Rai Educational, ho ideato e scritto la prima serie del programma E-cubo (Energia Ecologia Economia). Nel giugno del 2008 la prima puntata della trasmissione ha vinto il premio speciale del festival  europeo Ambiente “Green Wave 21° Century”.

Sono stata eletta deputata nelle liste del Partito Democratico nelle elezioni del 13 e 14 aprile 2008 per la circoscrizione Lazio 1. Sono stata componente, nella XVI legislatura (2008-2013), della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati.

Da deputata della Commissione Lavoro ho presentato, come prima firmataria, un progetto di legge sottoscritto da un centinaio di parlamentari, tra i quali Cesare Damiano, Livia Turco, Giulio Santagata e Arturo Parisi, per il superamento del dualismo nel mercato del lavoro: una proposta per l’allargamento dei diritti del lavoro e di contrasto al precariato.

Nell’aprile del 2011 ho pubblicato il libro Precari. Storie di un’Italia che lavora (Rubbettino, 2011) con la prefazione di Susanna Camusso.

Nel dicembre del 2012 mi candido, come deputata uscente, alle primarie dei parlamentari di Roma ottenendo circa 5000 preferenze ed entrando nella lista delle candidature del PD alla Camera dei deputati della circoscrizione di Lazio 1.

Sono stata eletta alle elezioni del febbraio 2013 e faccio parte, anche in questa legislatura, della commissione Lavoro.

Ho presentato, nella prima parte della legislatura, 6 proposte e 12 interrogazioni dedicate ai temi del lavoro.

Nel dicembre del 2013 vengo nominata responsabile lavoro della segreteria nazionale del PD.

Dal 22 febbraio 2014 sono Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione del governo presieduto da Matteo Renzi.