Il Senato approva l’emendamento 55.0.99

Il Senato ha approvato, nella seduta del 16 dicembre, a seguito degli emendamenti approvati, la Nota di Variazione al Bilancio dello Stato per gli anni 2020-2021-2022.
E’ stato approvato l’emendamento 55.0.99 che riguarda il convenzionamento dei medici esterni “Per assicurare all’INPS il presidio delle funzioni relative all’invalidità civile, di cui all’articolo 130 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e delle attività medico legali in materia previdenziale e assistenziale affidategli. Ai maggiori oneri connessi ai rapporti convenzionali di cui ai commi 1 e 2, si provvede mediante assegnazione all’INPS di 7,2 milioni di euro per ciascun anno del triennio 2021-2023, di 7,3 milioni di euro per ciascun anno del triennio 2024-2026, di 7,6 milioni di euro per ciascun anno del triennio 2027-2029, e di 7,8 milioni di euro dall’anno 2030”.
Da questa Nota di Variazione approvata ieri dal Senato, risulta, alla pagina 104:
Politiche di regolamentazione in materia di rapporti di lavoro – Accertamenti medico-legali sulle assenze dei dipendenti pubblici € 50.000.000 per il 2020, € 57.200.000 per il 2021, € 57.200.000 per il 2022.