La FIMMG Settore INPS chiede all’INPS

Pubblichiamo la richiesta ufficiale, avanzata dalla FIMMG, di nota ufficiale INPS in cui si chiariscano le modalità tecniche di opzione per attività di medico esterno da parte del medico fiscale INPS, in seguito all’Atto di Sindacato Ispettivo n. 3-03467-112 Commissione Permanente Senato a firma del Senatore Amedeo Bianco.

fimmg mio

Roma 11 aprile 2016

Settore INPS/FIMMG

Nell’avviso di selezione pubblicato dall’INPS in data 16.11.2015 per il reperimento di un contingente di 900 medici, prioritariamente specialisti in medicina legale e/o in altre branche di interesse istituzionale, è specificato che : “.. Il medico che si è candidato, pur essendo inserito nelle liste speciali su base provinciale in qualità di medico fiscale (di cui all’art. 4, comma 10 bis, del D.L. 31 agosto 2013, n. 101 convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125), è tenuto ad optare al momento della sottoscrizione del contratto, non potendo svolgere contemporaneamente l’attività di medico fiscale e di medico esterno convenzionato …”

In risposta all’Atto di sindacato ispettivo n°3-02467 a firma del Senatore Amedeo Bianco, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali tramite il Sottosegretario di Stato On. Franca Biondelli, ha comunicato che : “… Quanto ai requisiti per la partecipazione alla procedura, in caso di situazioni di incompatibilità, l’INPS ha precisato che l’opzione per l’attività di medico esterno convenzionato da parte del medico fiscale non comporta la cancellazione di quest’ultimo dalle liste speciali della medicina fiscale, ma solo l’impossibilità di svolgerne le relative funzioni limitatamente alla durata dell’incarico presso l’Istituto …”

Per dare seguito alla risposta del Governo all’Atto di Sindacato Ispettivo in oggetto ed in considerazione della imminente pubblicazione delle nuove graduatorie regionali per i medici  convenzionati esterni i cui contratti in corso sono stati prorogati fino al 30 aprile p.v. si chiede nota scritta ed ufficiale con le modalità tecnico-amministrative, utili ad esercitare l’opzione di medico convenzionato esterno da parte dei medici di lista INPS , in cui venga inoltre chiaramente esplicitato che tale scelta non comporta in nessun modo la cancellazione del medico fiscale dalle liste speciali su base provinciale (di cui all’art. 4, comma 10 bis, del D.L. 31 agosto 2013, n. 101 convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125) per tutta la durata dell’incarico di medico convenzionato esterno che si ricorda, essere annuale e rinnovabile :anche per più volte per un periodo massimo di dodici mesi, dai Direttori Regionali competenti, previa verifica dei presupposti di carattere tecnico-professionale funzionali al rinnovo stesso, alle medesime condizioni e temporale e comunque non oltre il 31 dicembre 2018 

Alfredo Petrone

Segretario Nazionale Settore FIMMG INPS

20100702_convegno_INPS_063

© Riproduzione riservata