Linee guida INPS sulle distrofie muscolari

Lo scorso 2 aprile , durante il convegno “L’Inps e la tutela assistenziale dei minori” tenutosi a Palazzo Wedekind, il presidente Tridico, alla conclusione dei lavori, ha parlato anche dei problemi del polo medico Inps.

“Le risorse professionali devono essere implementate con una riorganizzazione del modello organizzativo. Negli anni ’80 i medici dipendenti Inps erano 1800, oggi sono 453  con un ammontare di prestazioni per 50 miliardi – ha detto il presidente – all’Inps serve un polo medico stabile, così da non doversi affidare a convenzioni o a medici esterni. Serve una soluzione definitiva per un problema annoso come i medici. Possiamo sempre prorogare di anno in anno? Se oggi i medici esterni si fermassero non potremmo dare assistenza medica nè pensionistica”.

Il convegno  è finalizzato alla valorizzazione e all’attivazione di sinergie tra l’Inps e le strutture sanitarie, d’intesa con la Società italiana di Pediatria, per la tutela e il sostegno delle famiglie dei minori con disabilità. Nell’ambito del convegno si tratterà dell’accordo stipulato tra l’Inps e diverse strutture ospedaliere, tra cui l’Ospedale Bambino Gesù. Si parlerà in particolare della sindrome di Williams.

Intanto, ecco le linee guida INPS sulle distrofie muscolari.

Le_distrofie linee guida inps