LOMBALGIA: PARACETAMOLO E PLACEBO NESSUNA DIFFERENZA

 

IN TEMA DI ULTIME RICERCHE E NOVITA’ SCIENTIFICHE:

 

LOMBALGIA: paracetamolo versus placebo

Nel campo della medicina fiscale la visita al paziente affetto da lombalgia è un classico del mestiere. Ora è appena uscito su The Lancet e la troviamo online al link The Lancet, Early Online Publication, 24 July 2014 la notizia che, da uno studio effettuato su una popolazione di 1625 pazienti affetti da lombalgia , il placebo e il paracetamolo non presentano differenze significative ai fini del controllo del dolore o del recupero della funzionalità.

Precisamente lo studio si chiama Pace (Paracetamol for Low-Back Pain Study, è stato effettuato a Sydney in Australia e secondo quanto riferito da Christopher Williams del George Institute for Global Health dell’Università di Sydney: «Tutti i partecipanti sono stati seguiti per 3 mesi, ricevendo fino a 4 grammi al giorno di paracetamolo per un periodo di quattro settimane, ma tutto sommato alla fine non si sono riscontrate differenze di efficacia tra placebo e paracetamolo. “

Ovviamente i risultati di questo studio saranno seguiti da ulteriori approfondimenti, per stabilire quali antidolorifici siano migliori per la cura della lombalgia acuta. Bart Koes e Wendy Enthoven dell’Erasmus MC University Medical center di Rotterdam, in Olanda, dicono: «Gli autori dello studio Pace sono da elogiare per aver voluto analizzare i vantaggi e gli svantaggi di una terapia entrata nell’uso comune, tanto da essere proposta nelle linee guida di trattamento per la lombalgia acuta. Tuttavia anche se i risultati di questo studio si distinguono per chiarezza e livello qualitativo, non basta un singolo studio clinico per modificare le linee guida. Servono studi ulteriori allo scopo di confermare la mancata efficacia del paracetamolo e per cercare altri farmaci più efficaci. “