Lutto Nazionale

Giornata di lutto nazionale in concomitanza dei funerali di Stato ad Ascoli Piceno per le vittime del terremoto.

Per ricordare chi non c’è più, bisogna iniziare subito a lavorare per il futuro.

E pensare alla ricostruzione, quindi; bidogna dare una sistemazione ai 2500 sfollati. Abbiamo visto in Friuli Venezia Giulia e in Emilia che ricostruire presto e bene si può.

Servono archivi catastali informatici, detassare in maniera semplice nelle zone colpite, cogliere l’opportunità di rilanciare quelle aree in crisi.

L’insegnamento deve valere per tutti: mettiamo in sicurezza noi e le nostre case.