Medici esterni: è stato firmato il decreto per l’atto di indirizzo

Tra gli ultimi atti del governo Conte bis, oggi è stata apposta la firma dei Ministri Speranza, Catalfo e Dadone al  decreto interministeriale concernente l’atto di indirizzo che, adottato ai sensi dell’articolo 1, comma 459 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, è finalizzato alla stipula, da parte dell’INPS, di apposite convenzioni con le organizzazioni sindacali di categoria maggiormente rappresentative in ambito nazionale per il conferimento di incarichi, in regime libero professionale, di 35 ore settimanali ad un numero massimo di 820 medici all’anno.

I centri medico-legali INPS, in grande carenza di medici dipendenti, sono altresì in attesa della reale stabilizzazione di 189 medici che verranno assunti come dipendenti, come annunciato dalla finanziaria approvata lo scorso dicembre.

Le ultime due leggi finanziarie sanciscono, quindi, il perdurare di una situazione in cui ci saranno ancora due gruppi di medici, dipendenti e convenzionati, che continueranno a svolgere lo stesso compito e le stesse delicate funzioni ma con tutele contrattuali e trattamenti economici diversi.

All prot. 2234- atto di indirizzo