Minacce contro i medici legali INPS di Varese

Per fortuna non è successo nulla di grave, ma la minaccia è stata reale: una telefonata minatoria ha annunciato l’esplosione di una bomba per questa mattina alle ore 11 presso gli studi del Centro Medico Legale INPS di Varese.

La sede INPS è stata subito evacuata e adesso gli inquirenti stanno cercando di risalire all’autore della chiamata che ha paralizzato per due ore il centro della città.

Non è la prima volta che medici INPS vengono minacciati o insultati: e, ormai, è diventata, purtroppo, frequente la notizia di aggressioni a medici anche di altri settori come la guardia medica.

In questo caso, parliamo di medici che ogni giorno sono letteralmente dalla parte dei cittadini malati, visto che, a nome dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, quotidianamente elargiscono milioni di euro per invalidità civile e previdenziale e svolgono, con senso di responsabilità e grande professionalità, un servizio importante e delicato non solo verso coloro che vivono un momento di difficoltà ma, indirettamente, verso tutta la comunità.

 

Federica Ferraroni