Nuova interrogazione sui medici fiscali e il bando dei medici convenzionati INPS

Porta la data del 30 settembre 2016 l’ultima interrogazione parlamentare che chiede spiegazioni al governo in merito al bando dei 900 medici convenzionati INPS, quei medici in regime di “libera-professione” che svolgono la stessa identica attività dei  500 medici dipendenti, ma a condizioni completamente diverse.

I medici dipendenti INPS risultano equiparati ai medici dipendenti del SSN ai sensi dell’art. 13 della Legge 12/06/1984 n. 222 che rimanda all’art. 47 della legge 23/12/1978 n. 833 poi disciplinati con il DPR 761/1978.

I medici che si occupano della gestione di disciplina così delicata come la medicina previdenziale e assistenziale non possono non essere personale stabile e non si deve continuare a gestire la mancanza di personale medico con un contratto libero professionale a tempo.

L’ente ha iniziato a reclutare medici “esterni” nel 2009 per le revisioni straordinarie INPS e nel 2010 per partecipare, come INPS, alle commissioni di invalidità civile ASL.

Da allora ad oggi, ai medici “esterni” sono state chieste, bando dopo bando, sempre maggiori attività fino a diventare tutte quelle presenti oggi, in materia di medicina previdenziale e assistenziale, nei centri medico-legali INPS. All’ASL è fatto divieto di utilizzare medici in regime di libera professione per l’attività ordinaria, per la quale i medici o vengono regolarmente assunti tramite concorso pubblico o inseriti come sumaisti della specialistica ambulatoriale dietro regolare bando.

L’ultimo bando INPS, pubblicato nel novembre 2015 e diventato operativo nel maggio 2016, prevede ancora un contratto libero-professionale per i medici dell’attività di sede e non cessa ancora di suscitare perplessità, in virtù di ulteriori fattori come l’inserimento dell’incompatibilità per i medici fiscali della lista speciale ad esaurimento e la non esclusione dei medici già in quiescenza.

Qui di seguito il testo dell’ultima (in ordine cronologico) interrogazione parlamentare sulla nuova incompatibilità dei medici fiscali presente nell’ultimo bando dei medici convenzionati INPS.

interroazione 30 set 2016 inter 30 set