Tridico e il polo medico INPS

Lo scorso 14 maggio si è svolta l’audizione del prof. Tridico presso la commissione Lavoro alla Camera dei Deputati nell’ambito dell’esame della proposta di nomina del presidente INPS e il 15 maggio l’XI Commissione ha dato parere favorevole.

https://www.camera.it/leg18/1132?shadow_primapagina=9015

Intorno al 40° minuto, il prof. Tridico interviene a proposito del polo medico Inps.

“Il polo medico e la questione dei medici in un Istituto così importante come l’Inps. L’Inps intermedia 50 miliardi attraverso i medici: oggi abbiamo 453 medici al confronto di 1800 medici degli anni ’80 quando i medici INPS intermediavano molto di meno perchè non c’erano tante prestazioni come oggi. Abbiamo perso una tradizione medica importante in Inps. Molto spesso vediamo i nostri medici che vanno fuori, all’estero, emigrati e noi assumiamo solo 453 medici; gli altri medici li utilizziamo in cosiddette convenzioni, contratti precari, annuali che vengono rinnovati di anno in anno. Ho iniziato un tavolo  con i sindacati medici, anche loro molto forti ma evidentemente non forti abbastanza perchè dal 1980 fino ad oggi il numero dei medici si è ridotto da 1800 a 453. Ho iniziato un tavolo importante con tutte le rappresentanze dei medici: c’erano anche lì diversi procedimenti in corso, pendenti per comportamento antisindacali. In passato, diciamo così, i rapporti sindacali con l’Istituto non erano molto agevoli. Ho fatto un patto con i sindacati: hanno ritirato i loro ricorsi per comportamento antisindacale e ci siamo messi intorno ad un tavolo a discutere. Chiedo qui il sostegno del legislatore, chiedo qui un importante aiuto da parte vostra. Se è vero, come è vero, che l’Inps intermedia 50 miliardi di prestazioni attraverso i medici, è giusto che ci sia in Inps un polo medico importante.”

“Oggi Inps fa anche le visite fiscali – aggiunge Tridico sulla medicina fiscale –  non era così fino a qualche anno fa e lo facciamo con medici che prendiamo per strada a contratto, che Inps rinnova di anno in anno….”

“L’ultimo concorso per medici in Inps risale al 1989, Da allora in poi, solo convenzioni a tempo determinato – conclude Tridico, parlando dei medici convenzionati esterni – Quella che vorrei fosse l’ultima l’ho firmata lo scorso aprile per assumere 1404 medici al fine di intermediare queste prestazioni e che scadrà il 31 maggio 2020.”